Come aderire a un fondo di formazione interprofessionale

I Fondi di formazione Interprofessionale per la Formazione continua rappresentano una nuova opportunità di cui le aziende possono disporre per finanziare piani formativi mirati agli specifici fabbisogni di aggiornamento e qualificazione del proprio personale.

I Fondi di formazione Interprofessionale non hanno alcun costo aggiuntivo per l’impresa poiché si alimentano attraverso il contributo integrativo dello 0,30% sul monte salari già oggi versato all’INPS.

Come aderire a un Fondo di formazione Interprofessionale?

1. Nuova adesione

L’adesione ai Fondi di formazione Interprofessionale è del tutto volontaria, come stabilisce la Circolare Inps 2 aprile 2003 n. 71, modificata dalla Circolare Inps 1 ottobre 2009 n. 107. Infatti, il pagamento dello 0,30% è già vigente ed è obbligatorio: destinandolo a un Fondo l’azienda avrà la garanzia che lo 0,30% versato le “ritornerà” in azioni formative volte a qualificare, in sintonia con le proprie strategie aziendali, i lavoratori occupati.

Per aderire basta scegliere nella “DenunciaAziendale” del flusso UNIEMENS aggregato, all’interno dell’elemento “FondoInterprof”, l’opzione “Adesione” selezionando il codice corrispondente al Fondo di formazione Interprofessionale a cui si vuole aderire, inserendo anche il numero dei dipendenti (solo quadri, impiegati e operai) interessati all’obbligo contributivo. In questo modo, si indica la propria volontà di affidare a quel determinato Fondo il proprio contributo INPS dello 0,30%.

Per aderire a Fondimpresa, ad esempio, basta inserire il codice FIMA.

Ogni impresa può aderire solamente a un Fondo, anche di settore diverso da quello di appartenenza.

L’adesione è revocabile, ha validità annuale e si intende prorogata salvo disdetta.

2. Spostamento da altro Fondo

Se l’azienda è iscritta a un Fondo e intende trasferire l’adesione a un altro Fondo, deve invece comunicare la revoca dal precedente Fondo tramite la “DenunciaAziendale” del flusso UNIEMENS, inserendo all’interno dell’elemento “FondoInterprof”, opzione “Revoca”, il codice REVO e selezionando contestualmente nella stessa Denuncia, nell’opzione “Adesione”, il codice corrispondente al nuovo Fondo a cui vuole aderire.

Per i datori di lavoro che non aderiscono ai Fondi Paritetici Interprofessionali resta fermo l’obbligo di versare all’Inps il contributo integrativo secondo le consuete modalità.

 

Per maggiori informazioni vi invitiamo a contattarci attraverso il modulo di contatto per l’invio di email presente nella sidebar a lato o inviando una email a info@linkingsrl.it.

Modulo di contatto

* Campo obbligatorio

Acceptable file types: doc,pdf,txt,gif,jpg,jpeg,png.
Maximum file size: 1mb.

Chiamaci su Skype

Linking S.r.l.

Via Messina n. 15 - 90141 Palermo

Telefono: 091 7837678

Email: info@linkingsrl.it

PEC: linking@legalmail.it

Consulenza

Linking propone ai propri Clienti servizi di Consulenza strategica orientati alla promozione, al coordinamento e alla realizzazione di piani di fattibilità finalizzati allo sviluppo socio-economico delle PMI.

Formazione

Offriamo ai nostri Clienti uno scouting gratuito delle opportunità offerte dalla Formazione continua e un affiancamento costante per l’accesso ai Fondi di formazione e l’erogazione dei corsi.

Sicurezza sul lavoro

Linking affianca i propri clienti per la progettazione, lo sviluppo e l’erogazione di interventi tecnici di consulenza e formazione per gli obblighi previsti in materia di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro.

Servizi online

Servizi online per la Formazione A Distanza (FAD), la Fatturazione Elettronica alla Pubblica Amministrazione e la consulenza per la redazione del Documento di Valutazione dei Rischi.